Face FanBox

NEWSLETTER




Il tuo indirizzo e-mail sarà utilizzato ESCLUSIVAMENTE per l'invio della newsletter periodica di questo sito. Nessun dato sarà inviato a terzi né utilizzato per inviare pubblicità non desiderata.

Guarda i miei Kimono nella collezione Fergi!

fergi_anteprima

Statistiche visitatori



Nazione di provenienza


Numero di visitatori

Oggi: 1
Ieri: 99
Questa settimana: 100
Scorsa settimana: 394
Questo mese: 1319
Scorso mese: 1810
Totale: 90345


Quest'anno:26740
Scorso anno:26740
Record visite:251
Giorno record:10-06-14
Record visite mese:3665
Mese record:06-14
Pagine visitate oggi:10223
Pagine visitate ieri:10223
Pagine visitate mese:31047
Tot pagine visitate:511586

LICENZA D'USO

Questo sito è frutto di un duro lavoro di ricerca, elaborazione e traduzione. Nulla di quello che leggete è stato copiato di sana pianta da altri siti. Per questo motivo, vi preghiamo di non copiare il nostro lavoro senza citarne la fonte. Il sito è sotto licenza Creative Commons. Sono autorizzate la copia e la citazione dei testi in esso contenuti, purché il sito sia citato come fonte.

Grazie per la collaborazione!!!

 

Creative Commons License
www.kimonoflaminia.it by Flaminia Pirozzi is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.kimonoflaminia.it.

Feed RSS

Blog di www.kimonoflaminia.it

Sab

06

Set

2008

Le bambole giapponesi PDF Stampa E-mail
Wiki-mono - Wiki
Scritto da Flaminia   


LE BAMBOLE GIAPPONESI


L'origine delle bambole giapponesi è estremamente antica e risale agli inizi del periodo Jomon (10.000 a.C.-300 a.C.), all'incirca nel 3000 a.C. Tuttavia, è solo dal periodo Edo (1603-1867) che le bambole iniziarono a mostrare un'ampia varietà di forme e utilizzi.

In Giappone, nello scorso millennio, le bambole rappresentanti figure umane sono state sia talismani che souvenir, oggetti sacri e da gioco. Tutte queste bambole sono chiamate collettivamente "Ningyo" ("figura umana") e possiedono un significato spirituale: suggellano amicizie, proteggono e purificano coloro che le usano, aiutano i ragazzi e le ragazze a scoprire il proprio ruolo in società, ecc.
La loro storia riflette gli sviluppi degli ideali politici e religiosi, oltre a rappresentare una parte consistente delle esportazioni giapponesi.

Possono essere di legno, canna, carta, ceramica e persino avorio. Gli abiti sono sempre splendidi, spesso tessuti o dipinti con minuscoli motivi.

Esistono diversi criteri di classificazione: in base ai materiali o ai metodi di creazione, a forme distintive, al luogo d'origine o di produzione. Inoltre, possono prendere il nome di teatri, feste e altre attività.
Sebbene esistano quindi molti tipi differenti di bambole giapponesi, sono tutti accomunati dalla ricerca della bellezza e della qualità artistica attraverso la semplicità.

Le bambole giapponesi più popolari sono le Kokeshi, le Daruma e le Hakata.


Ultimo aggiornamento Domenica 08 Febbraio 2009 19:13
 

KIMONOFLAMINIA di Pirozzi Flaminia - P.IVA: 10354741000

Copyright © 2014 www.kimonoflaminia.it. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
JoomlaWatch 1.2.11 - Joomla Monitor and Live Stats by Matej Koval
 

Clicca qui per tornare all'homepage

Guarda le mie sfilate!

CLICCA QUI!!!

Cerca con

Google
Sul Web Sul sito